FL/6 C.C.N.L. Dipendenti Settore Commercio - 2015-2017
Disciplina del trattamento di fine rapporto - VALIDITÀ 1° aprile 2015-31 dicembre 2017 - Minimi tabellari
C.C.N.L. Dipendenti Settore Commercio - 2015-2017

2015

pp. 384

€ 14,00

€9,49 pdf

formato 15 x 21

 

(9788881495382)

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Il 30 Marzo 2015 è stata siglata l’ipotesi di accordo per il rinnovo del CCNL del Terziario, Distribuzione e Servizi tra la Confcommercio e i principali sindacati di settore, Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uil Uiltucs.
Il nuovo contratto, che ha validità 1° aprile 2015 – 31 dicembre 2017, presenta una serie di novità riguardanti, tra l’altro:
• l’aumento dei minimi tabellari, diviso in cinque tranche:
• l’orario di lavoro, in particolare, la flessibilità durante i picchi di lavoro;
• l’apprendistato, che vede l’applicazione dei contratti a termine;
• i lavori svantaggiati;
• l’elemento economico di garanzia;
• la classificazione del personale nelle aziende ICT, con l’indicazione specifica dei livelli minimi di inquadramento per i lavoratori del settore.
Diversamente da quanto accaduto in passato per altri rinnovi, poiché il vecchio contratto è rimasto in vigore fino al 31 marzo 2015, per i lavoratori non è stata prevista alcuna indennità di vacanza contrattuale o una tantum.
Il volume contiene il testo del CCNL, integrato con tutte le novità e i protocolli aggiuntivi. Grazie al QR code, è, inoltre, possibile scaricare (In formato .pdf) l’ipotesi di accordo 30 Marzo 2015 – così come sottoscritta dalle parti – il vecchio contratto e tutti gli Allegati.
CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO
COMMERCIO
2015-2017
PER I DIPENDENTI DA AZIENDE DEL TERZIARIO, DELLA DISTRIBUZIONE E DEI SERVIZI
Tabelle economiche in vigore da aprile 2015 a dicembre 2017
Testo ufficiale del CCN L 18 luglio 2008, integrato con tutte le modifiche e integrazioni nel tempo disposte fino all’Accordo del 30 marzo 2015
Composizione delle Parti
Premessa generale
Riforma degli assetti contrattuali
Validità e sfera di applicazione del Contratto
SEZIONE PRIMA
Sistema di relazioni sindacali
Titolo I - Diritti di informazione e consultazione
Art. 1. - Livello nazionale
Art. 2. - Livello territoriale
Art. 3. - Livello aziendale
Titolo II - Contrattazione
Capo I - LIVELLO NAZIONALE
Art. 4. - Procedure per il rinnovo
Capo II – SECONDO LIVELLO DI CONTRATTAZIONE
Art. 5. - Premessa
Art. 6. - Criteri guida
Art. 7. - Contenuti
Art. 8. - Modalità di presentazione della piattaforma
Art. 9. - Modalità di verifica
Art. 10. - Crisi, sviluppo, occupazione, Mezzogiorno
Titolo III - Strumenti Paritetici Nazionali
Art. 11. - Strumenti nazionali
Art. 12. - Commissione nazionale per l’evoluzione a livello europeo in materia sociale
Art. 13. - Commissione permanente per le Pari Opportunità
Art. 14. - Osservatorio nazionale
Art. 15. - Commissione paritetica nazionale
Art. 16. - Commissione paritetica nazionale - Procedure
Titolo IV Bilateralità e Welfare contrattuale
Art. 17. - Premessa
Art. 17-bis. - Accordi sulla Governance
Capo I - BILATERALITÀ
Art. 18. - Ente Bilaterale Nazionale
Art. 19. - Analisi di problemi settoriale da parte dell’Ente Bilaterale Nazionale
Art. 20. - Enti bilaterali territoriali
Art. 21. - Finanziamento Enti bilaterali territoriali
Capo II – WELFARE CONTRATTUALE
Art. 21-bis. - Fondo EST (ex art. 95)
Art. 21-ter. - Cassa assistenza sanitaria “Qu.A.S.” (ex art. 115)
Titolo V - Diritti sindacali
Art. 22. - Dirigenti sindacali
Art. 23. - Permessi retribuiti R.S.A. o C.D.A.
Art. 24. - RSU
Art. 25. - Compiti e funzioni delle RSU
Art. 26. - Diritti, tutele, permessi sindacali e modalità d’esercizio delle RSU
Art. 27. - Numero dei componenti e permessi retribuiti RSU
Art. 28. - Permessi non retribuiti R.S.A. o RSU
Art. 29. - Clausola di salvaguardia
Art. 30. - Assemblea
Art. 31. - Referendum
Art. 32. - Trattenuta contributi sindacali
Titolo VI - Delegato aziendale
Art. 33. - Delegato aziendale
SEZIONE SECONDA
TUTELA DELLA SALUTE E DELLA DIGNITÀ DELLA PERSONA
Art. 34. - Condizioni ambientali
Art. 35. - Mobbing
Art. 36. - Molestie sessuali
SEZIONE TERZA
COMPOSIZIONE DELLE CONTROVERSIE
Art. 37. - Procedure
Art. 37-bis. - Tentativo di conciliazione
Art. 37-ter. - Commissioni di certificazione
Art. 38. - Collegio arbitrale
Art. 38-bis. - Clausola compromissoria
Art. 39. - Tentativo di composizione per i licenziamenti individuali
Art. 40. - Contributi di assistenza contrattuale
SEZIONE QUARTA
DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO
Titolo I - Mercato del lavoro
Premessa
Capo I - CONTRATTO DI INSERIMENTO
Art. 41. - Contratto di inserimento
Capo II - APPRENDISTATO
Premessa
Art. 42. - Sfera di applicazione
Art. 43. - Proporzione numerica
Art. 44. - Limiti di età
Art. 45. - Assunzione
Art. 46. - Accordo di riordino apprendistato - Percentuale di conferma e proporzione numerica
Art. 47. - Procedure di applicabilità
Art. 48. - Accordo di riordino dell’Apprendistato-Periodo di prova
Art. 49. - Riconoscimento precedenti periodi di apprendistato
Art. 50. - Obblighi del datore di lavoro
Art. 51. - Doveri dell’apprendista
Art. 52. - Trattamento normativo
Art. 53. - Livelli di inquadramento professionale e trattamento economico
Art. 54. - Malattia
Art. 55. - Durata dell’apprendistato
Art. 56. - Principi generali in materia di formazione dell’apprendistato professionalizzante
Art. 57. - Formazione: durata
Art. 58. - Formazione: contenuti
Art. 59. - Tutor
Art. 60. - EST
Art. 61. - Fon.Te
Art. 62. - Rinvio alla Legge
Capo III - CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO –
SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO
Art. 63. - Contratto a tempo determinato
Art. 64. - Periodo di prova
Art. 65. - Somministrazione di lavoro a tempo determinato
Art. 66. - Limiti percentuali
Art. 66-bis. - Contratti a tempo determinato nelle località turistiche
Art. 67. - Nuove attività
Art. 68. - Diritto di precedenza
Art. 69. - Monitoraggio
Art. 69-bis. - Contratto a tempo determinato di sostegno all’occupazione
Capo IV - PART-TIME
Art. 70. - Premessa
Art. 71. - Definizioni
Art. 72. - Rapporto a tempo parziale
Art. 73. - Genitori di portatori di handicap
Art. 74. - Disciplina del rapporto a tempo parziale
Art. 75. - Relazioni sindacali aziendali
Art. 76. - Criterio di proporzionalità
Art. 77. - Periodo di comporto per malattia e infortunio
Art. 78. - Quota giornaliera della retribuzione
Art. 79. - Quota oraria della retribuzione
Art. 80. - Festività
Art. 81. - Permessi retribuiti
Art. 82. - Ferie
Art. 83. - Permessi per studio
Art. 84. - Lavoro supplementare - Normativa
Art. 85. - Clausole flessibili ed elastiche
Art. 86. - Registro lavoro supplementare
Art. 87. - Mensilità supplementari (13ª e 14ª)
Art. 88. - Preavviso
Art. 89. - Relazioni sindacali regionali
Art. 90. - Part-time post maternità
Art. 91. - Lavoratori affetti da patologie oncologiche
Art. 92. - Condizioni di miglior favore
Capo V - LAVORO RIPARTITO (JOB SHARING)
Art. 93. - Lavoro ripartito
Capo VI - TELELAVORO
Capo VII – LAVORATORI DISABILI
Art. 94. - Convenzioni
[Art. 95. - Fondo EST (vedi ora “Art. 21-bis”)] – numerazione da armonizzare a seguito dello spostamento dell’art. 95
Titolo II Previdenza Complementare e Fondi Interprofessionali
Art. 96. - Fondo di previdenza complementare FON.TE
Art. 97. - Formazione continua For.Te
Titolo III - Instaurazione del rapporto di lavoro
Capo I - CLASSIFICAZIONE DEL PERSONALE
Art. 98. - Premessa
Art. 99. - Evoluzione della classificazione
Art. 100. - Classificazione
Art. 100-bis. - Classificazione settore distribuzione del farmaco - Nuovo profilo professionale
Parte Speciale Settore ICT
Art. 100-ter. - Classificazione del personale per i dipendenti di imprese che svolgono attività eclusiva dell’information and communication technology
Art. 100-quater. - Reperibilità
Art. 100-quinquies. - Classificazione - Norma transitoria
Capo II - PASSAGGIO DI QUALIFICA
Art. 101. - Mansioni del lavoratore
Art. 102. - Mansioni promiscue
Art. 103. - Passaggi di livello
Capo III - ASSUNZIONE
Art. 104. - Assunzione
Art. 105. - Documentazione
Capo IV - PERIODO DI PROVA
Art. 106. - Periodo di prova
Titolo IV - Quadri
Art. 107. - Declaratoria
Art. 108. - Formazione e aggiornamento
Art. 109. - Assegnazione della qualifica
Art. 110. - Polizza assicurativa
Art. 111. - Orario
Art. 112. - Trasferimenti
Art. 113. - Collegio di conciliazione e arbitrato
Art. 114. - Indennità di funzione
Art. 115. - Cassa assistenza sanitaria “Qu.A.S.” (vedi ora “Art. 21-quater)
Art. 116. - Investimenti formativi - QUADRIFOR
Art. 117. - Osservatorio
Titolo V - Svolgimento del rapporto di lavoro
Capo I - ORARIO DI LAVORO
Art. 118. - Orario normale settimanale
Art. 119. - Durata dell’orario di lavoro
Art. 120. - Riposo giornaliero
Art. 121. - Articolazione dell’orario settimanale
Art. 122. - Orario medio settimanale per specifiche tipologie
Art. 123. - Retribuzione ore eccedenti l’articolazione dell’orario di lavoro
Art. 124. - Procedure per l’articolazione dell’orario settimanale
Art. 125. - Flessibilità dell’orario
Art. 126. - Flessibilità dell’orario - Ipotesi aggiuntiva A)
Art. 127. - Flessibilità dell’orario - Ipotesi aggiuntiva B)
Art. 128. - Procedure
Art. 129. - Banca delle ore
Art. 130. - Assorbimento riposi compensativi e permessi aggiuntivi
Art. 131. - Decorrenza dell’orario per i lavoratori comandati fuori sede
Art. 132. - Orario di lavoro dei minori
Art. 133. - Fissazione dell’orario
Art. 134. - Disposizioni speciali
Art. 135. - Lavoratori discontinui
Capo II - LAVORO STRAORDINARIO E
LAVORO ORDINARIO NOTTURNO
Art. 136. - Norme generali lavoro straordinario
Art. 137. - Maggiorazione lavoro straordinario
Art. 138. - Registro lavoro straordinario
Art. 139. - Lavoro ordinario notturno
Capo III - RIPOSO SETTIMANALE, FESTIVITÀ
E PERMESSI RETRIBUITI
Art. 140. - Riposo settimanale
Art. 141. - Lavoro domenicale
Art. 142. - Festività
Art. 143. - Retribuzione prestazioni festive
Art. 144. - Retribuzione prestazioni nel giorno di riposo settimanale di Legge
Art. 145. - Lavoro ordinario domenicale per impianti di distribuzione di carburante autostradale
Art. 146. - Permessi retribuiti
Capo IV - FERIE
Art. 147. - Ferie
Art. 148. - Determinazione periodo di ferie
Art. 149. - Normativa retribuzione ferie
Art. 150. - Normativa per cessazione rapporto
Art. 151. - Richiamo lavoratore in ferie
Art. 152. - Irrinunciabilità
Art. 153. - Registro ferie
Capo V - CONGEDI - DIRITTO ALLO STUDIO - ASPETTATIVE
Art. 154. - Congedi retribuiti
Art. 155. - Funzioni pubbliche elettive
Art. 156. - Permessi per decessi e gravi infermità
Art. 157. - Aspettativa per gravi motivi familiari
Art. 158. - Congedo matrimoniale
Art. 159. - Diritto allo studio
Art. 160. - Congedi per formazione
Art. 161. - Lavoratori stranieri
Art. 162. - Aggiornamento professionale personale direzione esecutiva
Art. 163. - Aspettativa per tossicodipendenza
Art. 164. - Congedi e permessi per handicap
Capo VI - CHIAMATA E RICHIAMO ALLE ARMI E SERVIZIO CIVILE
Art. 165. - Chiamata alle armi
Art. 166. - Richiamo alle armi
Capo VII - MISSIONI E TRASFERIMENTI
Art. 167. - Missioni
Art. 168. - Disciplina speciale per il personale addetto al trasporto e messa in opera di mobili
Art. 169. - Trattamento retributivo trasporto merci
Art. 170. - Trasferimenti
Art. 171. - Disposizioni per i trasferimenti
Capo VIII - MALATTIE E INFORTUNI
Art. 172. - Malattia
Art. 173. - Normativa
Art. 174. - Obblighi del lavoratore
Art. 175. - Periodo di comporto
Art. 176. - Trattamento economico di malattia
Art. 177. - Infortunio
Art. 178. - Trattamento economico di infortunio
Art. 179. - Quota giornaliera per malattia e infortunio
Art. 180. - Festività
Art. 181. - Aspettativa non retribuita per malattia
Art. 181-bis. -
Art. 182. - Aspettativa non retribuita per infortunio
Art. 183. - Tubercolosi
Art. 184. - Rinvio alle Leggi
Capo IX - MATERNITÀ E PATERNITÀ
Art. 185. - Congedo di maternità e di paternità
Art. 186. - Congedo parentale
Art. 187. - Permessi per assistenza al bambino
Art. 188. - Normativa
Art. 188-bis. - Adozioni internazionali
Capo X - SOSPENSIONE DEL LAVORO
Art. 189. - Sospensione
Capo XI - ANZIANITÀ DI SERVIZIO
Art. 190. - Decorrenza anzianità di servizio
Art. 191. - Computo anzianità frazione annua
Capo XII - SCATTI DI ANZIANITÀ
Art. 192. - Scatti di anzianità
Capo XIII - TRATTAMENTO ECONOMICO
Art. 193. - Normale retribuzione
Art. 194. - Conglobamento elemento distinto della retribuzione
Art. 195. - Retribuzione di fatto
Art. 196. - Retribuzione mensile
Art. 197. - Quota giornaliera
Art. 198. - Quota oraria
Art. 199. - Paga base nazionale conglobata
Art. 200. - Aumenti retributivi mensili
Art. 201. - Terzi elementi provinciali
Art. 202. - Terzi elementi nazionali
Art. 202-bis. - Elemento economico di garanzia
Art. 203. - Assorbimenti
Art. 204. - Trattamento personale di vendita a provvigione
Art. 205. - Indennità di cassa e maneggio denaro
Art. 206. - Prospetto paga
Capo XIV - MENSILITÀ SUPPLEMENTARI (13ª e 14ª)
Art. 207. - Tredicesima mensilità
Art. 208. - Quattordicesima mensilità
Capo XV - CAUZIONI
Art. 209. - Cauzioni
Art. 210. - Diritto di rivalsa
Art. 211. - Ritiro cauzioni per cessazione rapporto
Capo XVI - CALO MERCI E INVENTARI
Art. 212. - Calo merci
Art. 213. - Inventari
Capo XVII - RESPONSABILITÀ CIVILI E PENALI
Art. 214. - Assistenza legale
Art. 215. - Normativa sui procedimenti penali
Capo XVIII - COABITAZIONE, VITTO E ALLOGGIO
Art. 216. - Coabitazione, vitto e alloggio
Capo XIX - DIVISE E ATTREZZI
Art. 217. - Divise e attrezzi
Capo XX - APPALTI
Art. 218. - Appalti
Art. 219. - Terziarizzazioni delle attività di vendita
Capo XXI - DOVERI DEL PERSONALE E NORME DISCIPLINARI
Art. 220. - Obbligo del prestatore di lavoro
Art. 221. - Divieti
Art. 222. - Giustificazione delle assenze
Art. 223. - Rispetto orario di lavoro
Art. 224. - Comunicazione mutamento di domicilio
Art. 225. - Provvedimenti disciplinari
Art. 226. - Codice disciplinare
Art. 227. - Normativa provvedimenti disciplinari
Titolo VI - Risoluzione del rapporto di lavoro
Capo I - RECESSO
Art. 228. - Recesso ex articolo 2118 C.C.
Art. 229. - Recesso ex articolo 2119 C.C.
Art. 230. - Normativa
Art. 231. - Nullità del licenziamento
Art. 232. - Nullità del licenziamento per matrimonio
Art. 233. - Licenziamento simulato
Capo II - PREAVVISO
Art. 234. - Termini di preavviso
Art. 235. - Indennità sostitutiva del preavviso
Capo III - TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO
Art. 236. - Trattamento di fine rapporto
Art. 237. - Cessione o trasformazione dell’azienda
Art. 238. - Fallimento dell’azienda
Art. 239. - Decesso del dipendente
Art. 240. - Corresponsione del trattamento di fine rapporto
Capo IV - DIMISSIONI
Art. 241. - Dimissioni
Art. 242. - Dimissioni per matrimonio
Art. 243. - Dimissioni per maternità
Art. 243-bis. - Contributi di assistenza contrattuale (adesione contrattuale)
SEZIONE QUINTA
DECORRENZA E DURATA
Art. 244. - Decorrenza e durata
PROTOCOLLI
1) PROTOCOLLO AGGIUNTIVO PER OPERATORI DI VENDITA
(ex Viaggiatori e Piazzisti)
Premessa
Articoli applicabili del CCNL Terziario
Nota a verbale
Art. 1. - Classificazione del personale
Art. 2. - Assunzione
Art. 3. - Periodo di prova
Art. 4. - Prestazione lavorativa settimanale
Art. 5. - Riposo settimanale
Art. 6. - Permessi retribuiti
Art. 7. - Giustificazione delle assenze
Art. 8. - Part-time
Art. 9. - Chiamata alle armi
Art. 10. - Trasferimenti
Art. 11. - Diarie
Art. 11bis - Elemento economico di Garnzia per operatori di vendita
Art. 12. - Trattamento economico di malattia e infortunio
Art. 13. - Tutela del posto di lavoro
Art. 14. - Scatti di anzianità
Art. 15. - Trattamento economico operatori di vendita
Art. 15bis. - Elemento economico di garanzia
Art. 16. - Una tantum
Art. 17. - Provvigioni
Art. 18. - Mensilità supplementari
Art. 19. - Rischio macchina
Art. 20. - Preavviso
Art. 21. - Trattamento di fine rapporto
Art. 22. - Trattenimento in sede
Art. 23. - Provvedimenti disciplinari
Art. 24. - Diritti sindacali
Art. 25. - Tentativo di conciliazione presso UPLMO
Art. 26. - Procedura secondo tentativo di conciliazione
Art. 27. - Collegio arbitrale
Art. 28. - Contrattazione integrativa a livello aziendale
Art. 29. - [Contratti di formazione e lavoro] (non più presente)
Art. 30. - [Quote di riserva] (non più presente)
2) Protocollo aggiuntivo per la disciplina dei lavoratori dipendenti da agenzie di scommesse 10 gennaio 2000
3) Ipotesi di accordo nazionale di lavoro per il Settore delle attività ausiliarie della sosta e dei parcheggi
4) Protocollo aggiuntivo per i dipendenti di aziende aderenti all’ANIPO aziende che svolgono attività di importazione di prodotti ortofrutticoli) 26 febbraio 2001
5) Accordo nazionale aggiuntivo al CCNL del Terziario per i dipendenti dagli Agenti Immobiliari aderenti alla FIMAA 16 dicembre 2002
6) Protocollo d’intesa 24 settembre 2009 per la realizzazione dell’apprendistato professionalizzante degli addetti alla revisione contabile
APPENDICI
• APPEND ICE 1 - Accordo interconfederale per la costituzione delle Rappresentanze sindacali unitarie 27 luglio 1994
• APPEND ICE 2 - ISFOL, 10 gennaio 2002: contenuti formativi a carattere professionalizzante di tipo tecnico-scientifico ed operativo per gli apprendisti dei settori terziario, distribuzione e servizi
• APPEND ICE 3 - Accordo interconfederale 9 giugno 2004 per il recepimento dell’Accordo quadro europeo sul telelavoro concluso il 16 luglio 2002 tra UNICE / UEAPME, CEE P e CE S
• APPENDICE 4 - Avviso comune 2 marzo 2005 per il recepimento della Direttiva 8 ottobre 2001, n. 86, che completa
lo statuto della Società europea per quanto riguarda il coinvolgimento dei Lavoratori
Trattamento di fine rapporto: Indice istat e tassi di rivalutazione del tfr dal gennaio 1996 a oggi
Scaricabili attraverso il QR-Code:
— Testo CCNL 2011-2013
— Allegati
— Tabelle paga base e una tantum
— Ipotesi di Accordo 30 marzo 2015 siglata su ogni pagina